La via del vino infopoint 3791246391

40.00

Descrizione

Il tour " LA VIA DEL VINO " prevede la visita ai vigneti, alle cantine, ad un antico palmento, degustazione dei vini prodotti e un tour nell'affascinante MUSEO DEL VINO immerso in un suggestivo e centenario cortile privato.
Naturalmente il tutto accompagnato e narrato da una guida esperta del posto. 
Prezzo a persona euro 40,00
Orari: da stabilire con il viaggiatore
Lo spostamento avrà luogo con i mezzi propri.
I SAPORI DELL'ISOLA  restano naturalmente a disposizione per eventuali chiarimenti ed informazioni.
                           
                                 Descrizione della vendemmia
La stagione della vendemmia ha luogo essenzialmente nell’arco di due mesi che vanno dalla fine di agosto all’inizio di novembre circa, a seconda del grado di maturazione delle diverse tipologie d’uva, ovvero quando nell’acino il rapporto tra la percentuale di zuccheri e quella di acidi ha raggiunto il valore ottimale per il tipo di vino che si vuole produrre. La raccolta manuale, sopratutto qui al sud, è svolta a mano dagli operatori. Può esser fatta con l’ausilio di carrelli oppure di contenitori tipo bin o cassette. Durante la fase della raccolta si rispettano alcune regole di base. Prima di tutto si evita di raccogliere uva bagnata, perché l’acqua potrebbe influire sulla qualità del mosto. Inoltre è buona norma non raccogliere durante le ore più calde della giornata per impedire fermentazioni indesiderate. L’uva raccolta viene dunque trasportata nei locali in cui verrà pigiata. Prima della vera e propria pigiatura, i grappoli vengono convogliati con nastri e coclee alla diraspa, la macchina che separa gli acini dal raspo, rispettando l’integrità dei primi. Questo processo è fondamentale perchè i raspi, pigiati, cederebbero sostanze tanniche dal gusto legnoso e allappante. Il mosto ottenuto con la pigiatura viene pompato nelle vasche dette fermentatori dove comincerà la fase della fermentazione. Quest’ultima potrà essere di tre tipi: la fermentazione in rosso, che dà origine a vini rossi, prevede che il mosto rimanga a contatto con le bucce, in modo da permettere la dissoluzione dei polifenoli e degli aromi contenuti nella buccia e nei vinaccioli. La fermentazione in bianco, invece, permette di produrre vini bianchi ed è ottenuta separando subito il mosto dalle bucce e i vinaccioli: i vini ottenuti saranno, dunque, quasi privi di tannini, avranno dei profumi fruttati e gusto fresco e delicato. Esiste, infine, la vinificazione in rosato che prevede un periodo di macerazione delle parti solide nel mosto molto breve, dalle 24 alle 36 ore. Terminata la fermentazione, comincia forse una delle fasi più caratterizzanti, quella di rifermentazione e invecchiamento che darà origine ai vini più diversi, dagli spumanti ai vini da meditazione, a seconda del processo seguito. Il risultato sarà in ogni caso frutto di mesi di lavoro, di secoli di tradizioni trasmesse di padre in figlio per produrre un nettare che sia espressione della storia e delle caratteristiche del suo territorio di origine e per ripercorrere ogni anno al meglio questo rituale dell’agricoltura cantato dai poeti di ogni secoli.
In passato la vendemmia era un rito che coinvolgeva tutta la famiglia, occupata nel lavoro dei campi per tutto il mese di settembre. Oggi il processo è molto cambiato, ma lo spirito è rimasto sempre lo stesso: una festa che conclude le faticose settimane di lavoro, fatta di racconti e di brindisi al vino che verrà.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La via del vino infopoint 3791246391”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.